• TWJTTER
  • TWJTTER

Follow me...


Avvertenze

Parola di gancjo non puo’ considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.

L’ Autore non ha alcuna responsabilita’ sui contenuti dei siti in collegamento, sulla qualita’ o correttezza dei dati. Egli si riserva la facolta’ di rimuovere le informazioni, fornite da terzi, ritenute offensive o contrarie al buon costume.

Le immagini sono correlate agli argomenti di cui si scrive. Alcune, sono provenienti da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora i soggetti proprietari fossero contrari alla pubblicazione non dovranno far altro che segnalarlo in modo da poter procedere ad una rapida eliminazione.


Creative Commons License Questo blog è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.


Se qualcosa ti è piaciuto basta un click! Grazie.

Post più popolari

Windows XP duro a morire

Scritto da Massimo Ferraris domenica 26 aprile 2009

win7-xp Quando leggo notizie come questa mi rendo conto di quanto il passato è fatto di cose che non si possono dimenticare. Mettiamo ad esempio la Microsoft che sta ultimando la versione di 7, dopo averci lavorato duramente per fornire un prodotto che non ci faccia storcere il naso come è accaduto con Vista.

Quest’ultimo, sin dalla nascita, ha mostrato segni di “squilibrio”, facendo le bizze con tanti programmi che sino al giorno prima giravano meravigliosamente. Interi settori lavorativi si sono trovati spiazzati dopo l’aggiornamento, con applicazioni professionali bloccate e conseguente arresto della produzione. Una vera catastrofe dovuta ad un piccolo particolare: Microsoft aveva perseguito la strada del “nuovo”, senza imboccare quella della “compatibilità”.

Una grave manchevolezza che ha relegato Vista in secondo piano ed un ritorno ad XP. Ma questa lezione (fatta a suon di patch) sembra essere stata capita, grazie anche alle migliaia di proteste degli utilizzatori e, più importante, delle software house che vedevano girare su piattaforma Windows XP la maggior parte dei propri titoli.

Non stupisce quindi quello che Microsoft ha intenzione di fare. Oltre a rendere la compatibilità più ampia possibile, ha sviluppato una macchina virtuale XP all’interno di 7. La versione, che dovrebbe essere quella contenente il service pack 3, potrà essere scaricata gratuitamente dagli utenti regolari dal sito ufficiale ed avrà una licenza sua.

In questo modo si dirà basta ai problemi sorti sino ad ora e le case software potranno dormire sonni tranquilli, sapendo che i loro prodotti “passati e futuri” riusciranno a convivere ancora per molti anni.

Se questo non è un colpaccio della Microsoft… gancjo…

3 Commenti per: Windows XP duro a morire

  1. darkmaster dice:
  2. NN sapevo neanche se commentare o no ma sei un amico e quindi so che capirari..

    Non è un colpaccio, è una gran bella mossa suicida, sono felice che l'abbiano fatta. Con questa, in pratcia, dicono: che tu usi Seven, Mac OSX o Linux (qualunque versione su cui puoi girare virtualbox va bene), nn importa. Potrai comunque usare WindowsXP rallentato, una mera VM, e quindi nn sfrutterai mai il tuo computer, il tuo processore, la ram eccetera, ma lo avrai comunque per sempre castrato. E considerando che viene letto da un sistema operativo super castrato come Seven (che già Vista era lentissimo rispetto a XP, figurati questo), figurati come sarà WinXP virtualizzato.

    Per cui, che faccio? Come base per virtualizzare XP perchè dovrei usare Seven? Meglio MacOS, molto più veloce di XP, o meglio ancora Ubuntu ad esempio, ancora più veloce di MacOS certe volte e su certe macchine. Insomma, visto che tanto devo virtualizzare XP, ora tutti i sistemi vengono messi sullo stesso piano! LOL :D

    Se comunque ti tocca farti uan aprtizione per avere XP fullspeed, allora, tanto vale un Mac, o tanto vale avere un PC con Linux e non con Seven, che sarà stra incopatibile col vecchio software. Ah, e innovativo nn vuol dire incompatibile per forza, sai? Vista è peggio di XP come sistema sotto qualunque punto tecnologico lo si guardi. NN è solo incompatibile col vecchio software, è fatto male di proposito per rallentare i computer (e costringere a comprarne di nuovi con Vista preinstallato), eccetera.

    Inoltre, il fatto che la VM con XP sia gratuita e legale, nn serve a molto. Tutti i winboys fanboys usano XP craccato comunque e sono in ogni caso gente insensibile alla pirateria ed ai motivi che portano quelli come me verso l'opensource. Insomma, per loro, l'importante p non pagare, non che il sofwtare sia libero.

    Ergo, chi se ne frega se XP è legale o no.. e nn solo. La licenza di XP costa pochissimo ormai. La licenza di Seven costerà di più. Allora a sto punto nn lo prenderei manco morto seven, prenderei casomai, se fossi un uomo onesto (come me), WinXP originale e lo virtualizzerei in Linux o Mac.. o, e fossi uno sfigato con PC con VIsta, in Vista.. o meglio, partizionerei. E che cavolo.

    Come la giri la giri, secondo me nn ha alcun senso.

     
  3. GANCJO dice:
  4. Puntuale e preciso Dark... Il "colpaccio" che intendevo, anche se nel contesto non è chiaro, era in senso negativo. Colpaccio di senso di "pugno nelle parti basse". In questo modo ci si rende conto di come Microsoft annaspi nella ricerca di un sistema che possa piacere al grande pubblico. Come sempre punterà sulla grafica accattivante (menù circolari ed altre delizie), promesse di meraviglie, virtualizzazioni gratuite (come da post...) e la certezza che milioni di persone sparse per il globo non si lasceranno scappare la novità.
    Non per niente continua a rimandare l'uscita, modificando continuamente il sistema operativo.
    Il post è di per se neutro, con solo una strizzata d'occhio al vecchio XP, la cosa più riuscita di casa Microsoft (e di questo me ne puoi dare atto...). Per il resto rimango dell'idea che l'open source è il futuro e grazie a gente come te diventerà lo standard del futuro.
    Grazie per gli interventi, sempre utiili e chiarificatori. Ciao e alla prossima, gancjo...

     
  5. darkmaster dice:
  6. Certo che te ne do atto, XP è il loro migliore "esperimento"... e tuttavia, lo sai che è uscito lo stesso anno in cui è uscito MacOSX? Vogliamo fare paragoni? Incredibile. Io manco lo sapevo ma quando l'ho scoperto sono rimasto a bocca spalancata. XP era già allora secoli, e secoli, addietro al neonato MacOSX (per l'epoca, Panther immagino, nn ricordo)...

    ed un sistema stabile oramai ma paleolitico e devastante per la sicurezza, ancora sopravvive solo per l'ignoranza della gente... che manco sa di avere alternative o spaventata per la prospettiva di un cambiamento, pensa che l'unica alternativa sia solo il PROSSIMO windows... e windows e windows.. ma tanto, mica esiste solo quello??

     

Altri post correlati

E se vuoi anche in

Statistiche

Iscriviti ai feed

puoi farlo anche via email:

Delivered by FeedBurner

Scrivi a gancjo

Translate this blog

parola di gancjo in...
Se qualcosa ti è piaciuto basta un click! Grazie.
Se qualcosa ti è piaciuto basta un click! Grazie.

Lettori che mi seguono

Antipixel