giovedì 26 febbraio 2009

Texture non convenzionali: macchie d'olio

Voglio aprire una nuova sezione di post, dedicati alle texture, cioè quelle immagini solitamente in formo bitmap utilizzate per rivestire le superfici di un oggetto virtuale, tridimensionale, o bidimensionale, con un apposito  programma di grafica.
Ma con texture possiamo anche definire lo sfondo di un'immagine e quindi può essere usata come immagine fissa da apporre sul desktop.
La rete mette a disposizione migliaia di queste immagini, tra le quali una moltitudine sono di libero utilizzo. Ce ne sono veramente per tutti i gusti, da vere opere d'arte a curiose riproduzioni di "quotidianità". Ed è proprio su quelle che si va a posare la mia curiosità di navigatore della rete.
Senza andare a rompere le scatole a nessuno, voglio segnalare solo quelle libere, per non incappare nelle ire di "mister copyright". 
Inizio quindi con la prima carrellata, messa a disposizione da Caleb Kimbrough, un giovane americano appassionato di texture, aventi come tema portante le macchie d'olio.
Ogni anno, nei soli Stati Uniti, vanno sprecati "in macchie" migliaia di litri d'olio, che vanno a formare misteriosi disegni sull'asfalto.
Date un'occhiata e prelevate le immagine da questo link.




Free Texture Tuesday: Oil Stains

Free Texture Tuesday: Oil Stains

Free Texture Tuesday: Oil Stains

Free Texture Tuesday: Oil Stains

Nessun commento:

Post in evidenza

Honor 9 lite