• TWJTTER
  • TWJTTER

Follow me...


Avvertenze

Parola di gancjo non puo’ considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.

L’ Autore non ha alcuna responsabilita’ sui contenuti dei siti in collegamento, sulla qualita’ o correttezza dei dati. Egli si riserva la facolta’ di rimuovere le informazioni, fornite da terzi, ritenute offensive o contrarie al buon costume.

Le immagini sono correlate agli argomenti di cui si scrive. Alcune, sono provenienti da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora i soggetti proprietari fossero contrari alla pubblicazione non dovranno far altro che segnalarlo in modo da poter procedere ad una rapida eliminazione.


Creative Commons License Questo blog è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.


Se qualcosa ti è piaciuto basta un click! Grazie.

Post più popolari

Ascoltare musica in tutta libertà (mentre si lavora...)

Scritto da Massimo Ferraris mercoledì 31 dicembre 2008 0 commenti

Chi lavora al computer sa quanto sia noioso sentire il solo tichettio dei tasti sotto le dita, oppure il rumore del foglio trascinato dalla stampante, o ancora il "dolce" suono della rotella del mouse. Dopo qualche tempo la cosa diventa noiosa e si ha voglia di "assorbire" altre note, come ad esempio quella di una bella canzone.
In rete esistono molti siti dove poter ascoltare in streaming musica, in modo più o meno semplice, ma sempre nel rispetto della legalità. Se avete bisogno di qualcosa di veloce e molto ben fornito, potete collegarvi al sito di Audiolizer e cominciare immediatamente la ricerca. I risultati ottenuti possono essere immediatamente riprodotti, oppure creare delle playlist da poter usare quando più vi piace, proprio come se aveste un CD personale a portata di mano.

Vector Magic per vettorializzare le immagini

Scritto da Massimo Ferraris lunedì 29 dicembre 2008 0 commenti

Se vi trovate tra le mani un'immagine di piccole dimensioni che fatalmente tende a sgranare una volta che si cerca di zoomarla, avete bisogno di un programma come Vector Magic
Lavorare con esso non è una delle cose più semplici, poichè l'interfaccia possiede un grande quantità di strumenti che alla maggior parte dei profani (io in prima linea...) può sembrare inavvicinabile. Per fortuna chi lo ha creato lo ha pensato anche per chi vuole un prodotto utilizzabile con un click, quindi i parametri impostati di default sono più che sufficienti per l'utente medio.
Il sito che lo ospita è molto ben strutturato e accompagna il procedimento in pochi semplici passaggi. Si comincia con il fare l'upload dell'immagine (JPEG, GIF, PNG, BMP, TIFF e PSD) e si procede con la modifica che può essere automatica o personalizzata. Il risultato finale è un file PNG scaricabile gratuitamente, mentre se si desiderano altri formati (EPS, PSD o SVG) occorre registrarsi e pagare una piccola quota mensile.
Il file ottenuto può essere manipolato a piacere con qualsiasi editor che supporta la grafica vettoriale. Il vantaggio di questo tipo di immagini è quello di mantenere la qualità pur aumentandone le dimensioni. 
I risultati sono veramente di ottima qualità, come si può vedere nell'immagine che accompagna il post.

Forse le nuove generazioni non le hanno mai viste, ma sicuramente ne hanno sentito parlare. Parlo delle Polaroid, quelle stupende macchinette che sfornavano fotografie sul momento. La loro bellezza consisteva nel far apparire l'immagine sotto i nostri occhi, partendo da uno sfondo completamente uniforme.
Ora è possibile emulare questo procedimento installando il software Poladroid, una versione elettronica della macchinetta.
Installandolo avrete a disposizione una camera virtuale sulla quale potrete trascinare le immagini. Basterà aspettare qualche secondo e vedrete apparire l'immagine sotto forma di foto Polaroid. 
Il filmato sottostante mostra il funzionamento su un sistema Mac, ma esiste anche la versione per Windows. 
E per Linux?!?...

La difficile ricerca dei file torrent

Scritto da Massimo Ferraris domenica 28 dicembre 2008 0 commenti

I file torrent hanno la brutta fama di essere utilizzati solo per scambio illegale di files, ma non tutti sanno che tramite essi si possono mettere in rete utili strumenti di scambio reciproco di dati. Purtroppo, avendo questa "nomea", la loro divulgazione sui motori di ricerca risulta piuttosto penalizzata. Sono nati così veri motori alternativi che tendono ad ovviare questa lacuna, cercando di fornire in un solo luogo tutto ciò di cui si ha bisogno.
In questo settore si piazza un nuovo servizio, dato da TorrentSee, un sito dalla grafica spartana che ricorda parecchio Google, disponibile in 3 lingue: inglese, francese e spagnolo. Ma non lasciatevi ingannare da questo, poichè la quantità di materiale in italiano è piuttosto cospicuo.
Il database dispone al momento di circa 2 milioni di link e la novità interessante è che viene aggiornato di frequente con la verifica dei file stessi. Quando TorrentSee ha la sicurezza (gettonata dagli utilizzatori) della validità, assegna un apicetto verde al file.
Il tutto gratuito e senza il fastidioso giochetto dei pop-up. 

Mi rendo conto di aver trascurato il blog per ben 3 giorni, e questo non era mai successo prima, ma le feste e tutto il parentado che ne segue hanno reso difficile anche solo avvicinarsi alla "cara scatoletta". Ora che la baraonda sembra essersi quietata e che i regali non hanno più quell'aria di novità, la tregua momentanea mi permette di tornare a "scribacchiare" e lo voglio fare segnalandovi un programmino niente male. 
File & Image Uploader, che già nel nome contiene il significato del suo scopo, essendo appunto un software creato per trasferire le proprie immagini sui vari "serbatoi" presenti in rete. Ma tutto questo non lo fà in modo limitato, bensì vi regala la possibilità di poter usufruire di ben 70 servizi di questo tipo!
Oltre ai più famosi quali Mediafire, Rapidshare e Megaupload, si ha la possibilità di trasferire file anche a servizi di alloggio quali Imageshack e TinyPic.
L'applicazione ci consente l'invio di un numero a piacere di immagini ma limitatamente a soli 8 indirizzi alla volta, dandoci alla fine un resoconto con tutti i codici o link di collegamento.
Funziona solo con sistemi Windows, ma chi fosse a conoscenza di programmi simili per Linux è pregato di segnalarlo. Grazie, gancjo. 

Un giochino in attesa del Natale

Scritto da Massimo Ferraris mercoledì 24 dicembre 2008 0 commenti

Giornata campale, oggi. nel primo pomeriggio partenza per raggiungere i parenti lontani, dove passerò un paio di giorni in loro compagnia. Il blog accusa un calo di post, ma è normale. Vi lascio un giochino scoperto da mio figlio e che ci ha fatto giocare per tutta la serata di ieri. Può essere che riesca a scrivere qualcosa, ma se non dovessi farcela questo è il momento buono...
BUON  NATALE  DA  GANCJO!!!

Come "beccare" chi ti plagia i post

Scritto da Massimo Ferraris martedì 23 dicembre 2008 2 commenti

Fare il blogger per molti sembra essere diventato un secondo lavoro. Anche io ammetto di passare tanto tempo davanti al monitor nella ricerca di informazioni che possano essere utili. E' una continua ricerca che porta via parecchio tempo, poichè oltre a cercarle, le notizie, bisogna anche commentarle. 
Purtroppo non tutti hanno la voglia di stare a raccontare qualcosa che altri lo hanno già fatto, e a volte anche piuttosto bene. Quindi perchè non fare un bel copia/incolla e presentare il post come un parto della propria fantasia? 
A mio parere fare una cosa del genere è piuttosto avvilente, inutile e "sporco"... Esistono già gli aggregatori che si occupano di fare da vetrina pubblicando i post dei propri iscritti, quindi creare altri doppioni non fa altro che congestionare la rete con articoli tutti uguali.
La bellezza nello scrivere un post sta nel cercare di raccontare con parole proprie ciò che altri hanno segnalato, cercando di aggiungere o togliere informazioni per fornire al lettore qualcosa che rispecchia il più possibile lo spirito del blogger che lo gestisce.
In rete esistono validi strumenti per cercare di conoscere chi "ci sta copiando", come ad esempio THE PLAGIARISM CHECKER, segnalato molto bene da geekissimo, con cui grazie ad un copia/incolla del proprio post si può far eseguire una scansione per il web in ricerca di siti che contengono lo stesso testo (punteggiatura compresa!).
Un progetto molto ben realizzato dall'Università del Maryland.
Quindi se abbiamo voglia di scrivere e di raccontare e lo vogliamo fare attraverso un blog, "divertiamoci" a farlo, ma con parole nostre... gancjo...

VLC festeggia il Natale

Scritto da Massimo Ferraris lunedì 22 dicembre 2008 0 commenti

Gli sviluppatori di VLC hanno pensato di fare cosa gradita per festeggiare il Natale a modo loro. Aggiornando il programma con l'ultima versione disponibile del 19 dicembre comparirà nella barra un'icona a forma di Babbo Natale.
Ogni occasione è buona per festeggiare questo periodo che, nonostante la crisi mondiale economica (e dei valori), mantiene ancora il suo magico sapore... gancjo...

Esisotono siti che all'apparenza risultano privi di significato, magari perchè inutili contenitori di immagini o dati che ai più possono risultare superflui. Invece scopri che siti così attirano migliaia di visitatori e quindi ti domandi: perchè?
Io sono dell'idea che in internet più una cosa è inutile più ha possibilità di avere successo, che alla fine si traduce in accumulo di denaro per chi l'ha creato.
Prendete ad esempio LogoMoose, ben costruito, molto curato esteticamente, anche se spartano nei contenuti. Collegandovi vi troverete davanti ad una sfilza di loghi sconosciuti, disegnati da utenti che si dilettano nella graphic art. Nostro compito di visitatori è quello di commentarli, dando giudizi più o meno lusinghieri e facendo salire di popolarità l'immagine. 
Poco interessante ed inutile penserete voi, anche perchè i loghi non possono essere scaricati. Però, andando a grattare vi accorgerete che è possibile contattare il designer e che tanti loghi gettonati dopo un po' spariscono. E qui si comincia a capire cosa succede e del perchè di questo sito. La ditta o società alla ricerca di un marchio trovano terreno fertile nella ricerca in siti di questo genere, e quando crdono di aver trovato quello che fa per loro contattano il creatore, gli mettono in mano un po' di soldini e si accaparrano il logo, che vedremo poi "svettare" sulla loro home page.
Quindi, prima di cestinare qualche sito come inutile, e se avete idee brillanti che potrebbero interessare anche solo una piccola nicchia di utenti, non buttate via tutto come carta straccia. Su internet tutto è possibile!

Per chi si trova a dover lavorare tutti i giorni con programmi di scrittura, ben conosce l'utilità di suite quali Office della Microsoft e la sua gemella open source OpenOffice. Ma se la prima è proibitiva dal punto di vista economico, la seconda, pur nella sua autorevolezza, risulta piuttosto pesante e non del tutto comptibile con i documenti creati dalla sua diretta concorrente.
Perchè allora non provare una via di mezzo, scaricando ed installando Go-oo, un fork dotato di caratteristiche interessanti, prima tra tutte la possibilità di gestire formati proprietari di Office 2007 come DOCX, XLSX e PPTX? 
Provato, piaciuto e messo in uso. Il software è disponibile per Windows e Linux ed unisce leggerezza e praticità ad un'ottima resa grafica e funzionale.

Riprodurre mp3 online con Cloud Player

Scritto da Massimo Ferraris venerdì 19 dicembre 2008 0 commenti

Piccoli emuli nascono. Il sito di Cloud Player, che assomiglia graficamente in modo alquanto "spudorato" ad iTunes, è un nuovo servizio che aiuta nuovi talenti musicali ad uscire dall'anonimato. Il suo database, anche se non ancora molto vasto, è in costante evoluzione. Tutti gli stili sono inseriti e divisi per categorie. Presenti anche delle playlist che possono essere modificate o create a piacimento.
Gli sviluppatori del programma hanno aggiunto l'opzione della possibilità di collegarsi usando le credenziali di Google, per evitare di dover creare un nuovo account.
Il fatto di essere stato sviluppato completamente in Ajax e non in flash aumenta notevolmente la velocità di ricerca ed esecuzione. Il tutto è open source e modificabile con aggiunta di plugin da parte di chi volesse dare una mano allo sviluppo.

Email false: ecco come fanno!

Scritto da Massimo Ferraris 0 commenti

Sicuramente a moltissimi di voi (come ad il sottoscritto) è capitato di ricevere mail inviate (apparentemente) da istituti o ditte accreditate con il fine di accaparrarsi i nostri dati personali.
La più palese è la truffa perpetrata ai danni delle Poste, dove "candidi" messaggi ci avvisano che dovendoci accreditare 62,37 euro, ma non riuscendo a farlo, è necessario inserire nome utente e password per una verifica.
Purtroppo tanti ci cadono, con il risultato finale di vedersi prosciugata la Postepay.
Ma come fanno questi "mariuoli" (per essere gentile...) a cammuffare così bene la mail, con tanto di indirizzo?
Facile: in rete (purtroppo) esistono siti in grado di trasmette mail di qualsiasi tipo e contenuto, scegliendo un indirizzo di posta elettronica di invio fittizio. Questo indirizzo, per il fatto di essere falso ed inefficace, può avere il formato di uno vero (ad esempio assistenzaclienti@poste.it), e da qui scatta la truffa e l'abbocco dell'ignaro ricevitore.
DeadFake è una dimostrazione di servizi di questo tipo.
Tra i tanti siti che dovrebbero essere chiusi, quelli con questo contenuto sono tra i primi che chi vigila sulla nostra sicurezza dovrebbe eliminare. 
Frodare le persone, oppure minacciarle con mail anonime sono le forme più vergognose di uso improprio che la rete ha da offrire!

La Chevron, grande multinazionale petrolifera francese, è la mente ideatrice di questo ennesimo gioco online, ma a differenza di molti altri questo ha un fine educativo. Con EnergyVille si tratta di fornire energia, sotto qualsiasi forma, ad una città di 3,9 milioni di abitanti.
La sfida è quella di studiare un piano di approvvigionamento in grado di portare la città (alla quale potrete dare un nome di fantasia a piacimento) ad un grado di autosufficienza alla data del 2015.
Lo studio non è fatto a caso, bensì congegnato studiando gli usi ed abitudini di metropoli simili per quantità di abitanti e consumi situate in tutte le parti del mondo (Europa, America ed Asia).
Appena collegati dovrete scegliere il nome della città e se siete già esperti iniziare il gioco, altrimenti seguire un tutorial molto ben fatto.

JamStudio per creare musica totalmente online

Scritto da Massimo Ferraris giovedì 18 dicembre 2008 1 commenti

Questo sito, completamente in flash, risulta particolarmente adatto ai musicisti "faidate", cioè quel tipo di appassionati che (anche) non conoscendo la musica vogliono comunque  creare i propri brani. Il sito è molto ben strutturato, con tutorial esplicativi e pezzi di esempio.
L'utente utilizzatore può selezionare i toni, impostare ritmi e selezionare strumenti senza limiti. La funzione è quella tipca della creazione di musica per mezzo di piste separate.
Non essendo un esperto del genere non posso esprimere giudizi, ma a prima vista posso assicurare che dal punto di vista grafico è molto curato. Provate e sappiatemi dire, più che altro per far conoscere il vostro pensiero agli altri lettori interessati.

Make a gif è un sito dall'aspetto accattivante in grado di creare gif animate in pochi e semplici passaggi.
Basta inserire la sequenza delle immagini, scegliere la velocità di esecuzione, l'eventuale resize e premere su "create gif". 
Il tutto in forma gratuita e senza bisogno di registrazione. 

Buffe immagini natalizie

Scritto da Massimo Ferraris mercoledì 17 dicembre 2008 2 commenti

Le feste mi impigriscono. Sarà l'atmosfera frenetica che le circonda, unita alla voglia di qualche giorno di riposo. Fatto sta che anche il solo accendere il pc costa fatica, non parliamo poi dello scrivere post. 
Sicuramente sarà uno stato passeggero che con una buona dormita (pargoli permettendo) e qualche giorno di ferie (capo ri-permettendo) passerà! Sperem...
Nel frattempo gustatevi queste immagini pescate nel mare di internet.
Ah, a proposito: è quasi ora di scambiarci gli auguri... gancjo...

Lo standard PDF, così largamente diffuso per la rete, non smette mai di essere implementato con funzioni che lo arricchiscono. I software freeware hanno sicuramente la maggiore sull'artefice e progenitore (a pagamento) di casa Adobe, con il risultato che lo standard PDF è ormai diventato un "cult" in internet.
E' il caso, questa volta, di un'applicazione dedicata alle immagini. JPEG to PDF che, come dice il nome, si occupa di convertire un file nei più diffusi formati (Jpg, Jpeg, Png, Gif e Bmp) in pdf.
L'uso è semplice: basta indicare la posizione dell'immagine, quella in uscita, scegliere il formato (occupazione dello spazio sul foglio, dimensioni) e premere il tasto "convert".

Jpeg to pdf è gratuito e può essere eseguito su Windows 98, Me, NT, 2000, XP e Vista.

Un mix di file per il blog

Scritto da Massimo Ferraris martedì 16 dicembre 2008 0 commenti

Se avete bisogno di creare dei contenuti multimediali, magari "mixando" tra di loro file pdf, codici html, video, musica e tutto quello che vi viene in mente, per poi trasformare il tutto in un codice da inserire nel blog, allora affidatevi ad Adam.
Il sito in questione richiede una registrazione gratuita e vi mette a disposizione la possibilità di generare il vostro codice.
Seguendo i semplici passaggi e caricando quello che vi serve avrete la possibilità di ottenere il risultato desiderato, senza bisogno di "picchiarsi" con javascript ed altre diavolerie! Il tutto in modo professionale.

Rohos Mini Drive è un'utile applicazione che gira sotto Windows che si occupa di creare una partizione invisibile  dal sistema che ospita la nostra pen drive. Inoltre crea una password crittografata che può essere accessibile solo ricorrendo al client Rohos.
L'uso è di per se semplice , ma molto efficace. Per poter accedere ai dati (ed alla partizione invisibile) occorre che sul sistema sia installato un piccolo eseguibile che può essere caricato sulla stessa pendrive, oppure scaricato da internet. Chiunque può in questo modo avere accesso, a patto che siano a conoscenza della password (lapalissiano...). Per usarla non occorre alcun privilegio di amministrazione.
Potete scaricare l'applicazionedal sito ufficiale di Rohos.

Già dal nome si capisce da dove provenga il motore di ricerca interno. L'onnipresente Google sembra non dar spazio a nessun altro concorrente. E da una parte se lo merita, vista la quantità di applicazioni disponibili gratuitamente, a cominciare da blogspot.
Gecogle riconosce automaticamente la lingua dell'utente collegato e fornisce strumenti del tutto personalizzabili. La rana che appare sullo sfondo nero può essere trascinata a piacimento per lo schermo, mentre tutti i servizi hanno la loro icona cliccabile. Andando col mouse nella parte superiore sinistra apparirà una riga di icone nella più classica grafica web 2.0.
Lavorando su di essa si può ottenere un'ottima pagina iniziale per il vostro browser.

Bush e le scarpe... anche il gioco!

Scritto da Massimo Ferraris 0 commenti

L'euforia mondiale che sembra aver accompagnato il famoso lancio delle scarpe contro Bush, si è immediatamente trasformato in un giochino flash. Ultime notizie hanno confermato che duecento tra i migliori avvocati mondiali sono disposti a difendere gratuitamente il giornalista artefice del polverone. Questo è l'indice di quanto Bush sia "amato" a pochi giorni dalla fine del mandato.
Nell'attesa che Obama salga alla Casa Bianca divertiamoci un po' a difendere il vecchio Presidente dall'attacco delle suole...

Bush e le scarpe...

Scritto da Massimo Ferraris lunedì 15 dicembre 2008 2 commenti

Non posso non pubblicare una stupenda immagine legata all'avventura capitata al presidente Bush in Iraq. Se questa voleva essere la visita alle truppe d'addio, ne è venuta fuori una comica che ha fatto il giro del mondo.
Allego pure il video e una vignetta molto simpatica. Il tutto tanto per ridere un po'...

GMail ed i file PDF

Scritto da Massimo Ferraris 0 commenti

Anche se ormai i cloni di Adobe PDF non si contano, ed ognuno di noi ha sicuramente un programma specifico per aprire questo tipo di file installato sul PC, l'onnipresente Google ha voluto venirci incontro con un'altra "chicca".
In Gmail è ora possibile aprire documenti PDF grazie all'integrazione con Google Docs, il quale contiene un proprio lettore. Il tutto avviene in maniera veloce e pulita nel nostro browser preferito. Resta inteso che il file può essere scaricato e aperto con la nostra applicazione, ma è comunque possibile utilizzarlo con gli strumenti messi a disposizione da Google Docs, come ad esempio la ricerca, lo zoom ed altro. 
Ancora una volta, grazie Google!

Aria di vacanza e di relax, ovvero poca voglia di lavorare e tanta di divertirsi. Come ho già detto sono un "patito" di giochi online e quindi sempre alla ricerca spasmodica di siti nuovi che offrano qualcosa di "fresco".
Son incappato su PlayGames Club ed ho immediatamente apprezzato il contenuto. Ce n'è veramente per tutti i gusti, la qualità è medio alta e l'accesso piuttosto veloce. 
Le categorie sono varie e tutte disponibili nella home page. 
Ne ho provati alcuni, dai titoli sconosciuti, e a differenza di altri siti simili che camuffano gli stessi giochi sotto nomi diversi, ho piacevolmente scoperto che di titoli nuovi ce ne sono veramente tanti. Il tutto in modo gratuito e senza bisogno di registrazione.
Buon divertimento... gancjo...

Siccome viviamo in un mondo legato all'orologio, agli impegni ed altre facezie, è normale che in tutta questa frenesia si vadano ad assommare altri impegni, quali ad esempio le puntate degli ultimi telefilm tanto attesi usciti in anteprima in tutte le lingue possibili meno che la nostra.
Personalmente trovo piuttosto difficile poter seguire la trama andando a leggere continuamente i sottotitoli, ma c'è gente che non resiste all'attesa e deve rimanere aggiornato con le imprese dei suoi personaggi preferiti.
Per fortuna ci sono volonterosi che si impegnano nelle traduzioni e le rendono disponibili online. Ma nonostante tutti i programmi a disposizione a volte è difficile concludere la ricerca con successo, quindi, in caso di disperazione, possiamo provare ad usare SubDownloader 2.0.9
La sua semplicità d'uso è estrema: basta scegliere il titolo del video, la lingua preferita ed avviare la ricerca.
L'installazione su Ubuntu è semplificata, essendo disponibili i pacchetti a questi indirizzi:
Applicazione a riga di comando
Applicazione in ambiente grafico

SongBird 1.0 disponibile per tutti

Scritto da Massimo Ferraris venerdì 12 dicembre 2008 0 commenti

Ovvero: disponibile per tutte le piattaforme, pacchetto deb per Ubuntu compreso.
SongBird, detto anche il "firefox della musica", basato sulla piattaforma XULRunner di Mozilla, è un lettore multimediale open source, vera alternativa all'iTunes.
Oltre ad essere versatile, possiede la caratteristica di poter essere ampliato a dismisura tramite plugin. Questa prima versione, totalmente stabile, supporta il formato FLAC, MP3 e Vorbis su tutte le piattaforme, WMA (compresi DRM) in Windows e AAC / Fairplay su un computer Mac e Windows.
Di seguito i link per il download:
Pacchetto .deb per Ubuntu

A Natale è normale voler "addobbare" anche il proprio blog. Se proprio non riusciamo a mettergli le palline (se non virtuali come quelle che ho inserito sotto il titolo), almeno abbelliamo con qualche widget, come ad esempio quello di EZ-Tracks. Prelevando il codice possiamo inserire una sezione musicale nel nostro template, dove ogni giorno ci sarà possibile scaricare una nuova canzoncina natalizia. Il tutto senza registrazione e, quello che più conta, senza violare alcun diritto d'autore.
Today's FREE Christmas MP3
NO REGISTRATION REQUIRED!
Spread the Word! Click Here to put the FREE Christmas Song Widget on your Webpage or blog

Il web 2.0 in versione origami

Scritto da Massimo Ferraris 0 commenti

Un paziente blogger ha avuto la brillante idea di trasformare le principali icone dei servizi web 2.0 in modellini origami. Iampaddy, questo è il suo nome, mette a disposizione il download nei vari formati compatibili; semplici immagini da utilizzare come icona, oppure file stampabili nei vari formati software origami.
Scegliete quello che preferite e divertitevi!

Il problema della comprensione è una questione fondamentale per il navigatore. Quando si usa internet per reperire informazioni, non sempre il risultato ottimale riusciamo ad averlo nella nostra lingua. Anche se riusciamo a comprendere "a grandi linee" il senso, alcune frasi ci bloccano, vuoi per le parole contenute vuoi per la sua costruzione.
In questo caso può venirci in aiuto Nice Translator. L'applicazione, scritta in ajax, riconosce automaticamente l'idioma e lo traduce nella lingua selezionata, carattere dopo carattere. Quando raggiungerete la lunghezza di una parla di senso compiuto scatterà immediatamente la traduzione. In caso di frasi intere conviene ricontrollare alla fine facendo un refresh, per ottenere in questo modo il risultato migliore.

Annotare la musica con Lilypond

Scritto da Massimo Ferraris giovedì 11 dicembre 2008 0 commenti

Per gli amanti della musica che si cimentano nella creazione di canzoni e melodie in modo dilettantistico o professionale, voglio segnalare un programma che può risultare utile nella creazione di spartiti musicali.
Non essendo un esperto del settore non posso sapere quanto sia performante, quindi lascio a voi i commenti, in modo da farlo sapere ad altri lettori con gli stessi gusti.
Il sito in questione è Lilypond, e dalla home page potrete scaricare l'applicazione, disponibile per tutte le piattaforme. 

In questa era di blog, siti, rete sociali, microblogging, wiki e chi più ne ha più ne metta, avere qualcosa di proprio da condividere con il mondo sembra una cosa irrinuniabile. Ognuno, nel suo piccolo, vuole avere la sua fetta di notorietà e per ottenere ciò gli strumenti certo non mancano.
Ad esempio, perchè non farsi una bella radio, magari per proporre i propri brani di novello cantautore, oppure per condividere i propri interessi (vocali) con altri utenti? Per fare questo esiste un comodo (e gratuito) strumento in rete: Sockso.
Il programma è disponibile per tutte le piattaforme e possiede caratteristiche interessanti, quali il supporto MP3, OGG Vorbis, FLAC e WMA, riproduzione di filmati flash, caselle di ricerca e creazione di playlist. Un altro utile strumento è quello di poter condividere il proprio materiale (personale!) e renderlo scaricabile.
Chi riesce a creare la propria radio me la segnali, mi piacerebbe inserire un blogroll per farle conoscere su parola di gancjo.

La mania degli emulatori

Scritto da Massimo Ferraris martedì 9 dicembre 2008 0 commenti

Gli emulatori sono sempre stati una sfida che i programmatori hanno raccolto con piacere. Riuscire a far girare programmi e giochi di altre piattaforme su un solo sistema ha qualcosa di magico per chi li usa.
Per lo più questi emulatori tendono a rimettere in vita vecchie console di gioco, oppure vetusti pc quali ad esempio il Commodore 64 o il Vic 20. Di seguito vi elenco 21 link dove prelevarli.  

1. Nintendo

DEsMuMe: Nintendo DS.
FCEUX: NES (versione PAL eNTSC).
KiGB
: Game Boy, Game Boy Color e Super Game Boy.
Mednafen
: Game Boy, Game Boy Color e Game Boy Advance.
Mupen64Plus: Nintendo 64.
Nestopia
: NES.
TuxBoy: Game Boy e Game Boy Color.
VisualBoyAdvance: Game Boy Advance (con supporto di ROM del GBA, GBC, e SGB).
ZSNES: Super Nintendo.

2. Sega

DGen/SDL: Sega Genesis.
Gens: Sega Megadrive, MegaCD e 32X.
lxdream: Dreamcast.
Meka: Sega Master System.
Yabause: Sega Saturn.

3. Sony

ePSXe: PlayStation 1.
PCSX: PlayStation 1.
PCSX2: PlayStation 2.
pSX: PlayStation 1.

4. Arcade

AdvancedMAME: MAME/MESS.
GnGeo
: Neo-Geo.
SDLMAME: MAME.

Il 27 novembre u.s. gli sviluppatori della Canonical hanno dichiarato di aver scoperto una falla nel kernel di Ubuntu e sue derivate. Questo problema di vulnerabilità non colpisce solo l'ultima versione, bensì tutte quelle dalla 6.06 LTS in avanti.
La cura è già stata comunque trovata ed è rsolvibile con i semplici e classici passaggi:
  • attraverso il gestore degli aggiornamenti automatici
  • usando il terminale e digitando  sudo aptitude update e quindi  sudo aptitude upgrade

Questa ottima distribuzione è stata una delle prime che ho utilizzato quando muovevo i primi passi in Linux. Mi aveva incuriosito per il poco spazio (meno si 100 MB) e per il fatto di lavorare su memoria RAM, a differenza dei LiveCD. Grafica ottima, lavorabilità discreta e completezza nel parco applicazioni.
Passando ad Ubuntu ho abbandonato questa "chicca", ma giorni fa, in occasione dell'uscita della nuova release, ho voluto scaricarla e provarla. Mi sono trovato davanti un prodotto di ottima qualità e sempre più completo. Monta il kernel 2.6.25.16, ma se si possiedono computer vecchiotti conviene scaricare la versione con kernel 2.6.21.7 che dà meno problemi di compatibilità.
Migliorato il sistema di rilevamento e riconoscimento del segnale wireless, inseriti i driver per schede SCSI e pmcia ed aggiunto il pup-event, un sistema di rilevamento automatico di nuovo hardware.
Altra novità è la presenza di un "virus checker" per coloro che hanno puppy installato in una partizione condivisa con windows.
Se vi piace è possibile installarlo con pochi click. Le applicazioni presenti di base sono ridotte all'essenziale, ma una volta "a bordo" si può procedere ad ampliarlo con i molti software disponibili.
Per scaricare Pupy Linux potete usare i seguenti link:
 puppy-4.1.2-k2.6.25.16-seamonkey (.iso di 94.4 MB) 

Come scovare file torrent senza diventare matti

Scritto da Massimo Ferraris lunedì 8 dicembre 2008 0 commenti

Nell'enorme mare di internet si può trovare di tutto e di più. Ma per riuscire a "galleggiare" in queste acque occorrono strumenti adeguati che ci permettano di poter raggiungere la terraferma. In parole povere: scovare quello che ci interessa diventa sempre più difficile, non perchè non ci siano risorse adeguate, ma perchè il più delle volte è difficile utilizzarle. E' il caso ad esempio dei file torrent, link utilissimi ad ogni tipo di materiale divulgabile. L'uso di questi sistemi di condivisione è piuttosto diffuso tra i navigatori, ma resta comunque difficile reperire il link giusto andando alla cieca. 
Esistono siti specifici come ad esempio Mininova, Torrenreactor o Isohunt, ma li reputo assolutamente dispersivi.
Ho scoperto invece, con piacere, un programma piccolo e veloce che si occupa di collegarsi a tutti i motori di ricerca torrent e fornire i risultati in breve tempo, Bit Che. La lista che ne risulta, una volta inserita la chiave di ricerca, è possibile elencarla per ordine di utenti in condivisione, percentuale di completamento o altro.
Io ve l'ho presentato, a voi il compito di usarlo in modo corretto!

Avete presenti quei siti dove è presente nell'angolo superiore una strisciolina diagonale? In termine tecnico si chiama ribbon e il più delle volte è utilizzato per dare informazioni, poichè salta subito all'occhio. Ma esiste anche la possibilità di poter usare tale gadget per linkare qualcosa che ritenete interessante, che sò, magari un nuovo forum da voi creato, un sito che vi può portare un guadagno, o ancora un promemoria per ricordare qualcosa di imminente.
In ogni caso inserire tale servizio è semplicissimo, basta andare su Free Website Ribbon Generator, scegliere modello, carattere, testo e link e generare il codice da inserire in blogger.

La scelta di uno spazio gratuito per la memorizzazione dei propri dati online richiede la certezza che il sito in questione non chiuda i battenti improvvisamente, lasciandoci in "brache di tela". Nessuno ci può dare la certezza dell'eternità, questo è sicuro, ma possiamo scegliere tra quelli più importanti e consolidati del web per rischiare il minor male possibile.
Anche qui occorre stare attenti, anche perchè pilastri importanti in questo campo quali XDrive e OmniDrive sono scomparsi improvvisamente ed un altro, MediaMax, ha prima fatto trovare la brutta sospresa ai propri utilizzatori di veder cancellati tutti gli archivi, poi senza dire grazie a nessuno è sparito tra la disperazione totale.
Non mi sento quindi di consigliare al 100% un servizio del genere, ma al 99,9% si. Si tratta di una costola dell'onnipresente Microsoft, chiamata Windows SkyDrive, riorganizzata da poco tempo grazie ad un lavoro di ampliamento di banda e sicurezza.
Le principali caratteristiche possono essere racchiuse in 5 punti:

1. La disponibilità di spazio gratuito è passato da 5 GB a 25 GB, con possibilità di archiviare file di qualsiasi tipo.
 
2. Possibilità di scaricare l'intera cartella su SkyDrive come fosse un locale file zip, con conseguente enorme risparmio di tempo.

3. È possibile caricare i  file su SkyDrive tramite Windows Explorer o attraverso Gladinet, un servizio che non richiede l'utilizzo di browser.

4. SkyDrive è come una rete sociale per i file. È possibile visualizzare i file che i tuoi amici hanno in condivisione attraverso il proprio profilo.

5. SkyDrive è parte di Microsoft, quindi una garanzia per il prossimo futuro.

Resta sempre comunque da tenere presente che lo stoccaggio dei file, anche se personali, non devono andare a violare nessun copyright o decenza morale che verrà segnalata alle autorità competenti.

Picasa Web Albums traduce i commenti

Scritto da Massimo Ferraris 0 commenti

L'ottimo servizio offerto da Google e disponibile in oltre 38 idiomi differenti, perciò diffuso a livello mondiale, cerca di fare un po' di ordine. Essendo un servizio pubblico, accessibile da chiunque, è normale che gli utenti si scambino tra di loro osservazoni e consigli sulle immagini presenti.
Ma come fare, ad esempio, se un giapponese ci commenta un nostro file? Sino ad ora si doveva fare un copia/incolla e cercare di capire il significato tramite uno dei tanti traduttori online, ma grazie allo sforzo dei programmatori di Google è stato ovviato anche questo problema.
Infatti il sistema riconosce la geolocalizzazione dell'utente e di conseguenza fornisce la traduzione automatica nella sua lingua sotto a quella del commentatore.
La traslitterazione non è proprio "precisa precisa", ma riesce comunque a dare un senso a quell'insieme di lettere sconosciute.
Che dire: un ennesimo "bravo" a Google!

E se vuoi anche in

Statistiche

Iscriviti ai feed

puoi farlo anche via email:

Delivered by FeedBurner

Scrivi a gancjo

Translate this blog

parola di gancjo in...
Se qualcosa ti è piaciuto basta un click! Grazie.
Se qualcosa ti è piaciuto basta un click! Grazie.

Lettori che mi seguono

Antipixel