• TWJTTER
  • TWJTTER

Follow me...


Avvertenze

Parola di gancjo non puo’ considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.

L’ Autore non ha alcuna responsabilita’ sui contenuti dei siti in collegamento, sulla qualita’ o correttezza dei dati. Egli si riserva la facolta’ di rimuovere le informazioni, fornite da terzi, ritenute offensive o contrarie al buon costume.

Le immagini sono correlate agli argomenti di cui si scrive. Alcune, sono provenienti da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora i soggetti proprietari fossero contrari alla pubblicazione non dovranno far altro che segnalarlo in modo da poter procedere ad una rapida eliminazione.


Creative Commons License Questo blog è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.


Se qualcosa ti è piaciuto basta un click! Grazie.

Post più popolari

Un background con le foto dei nostri amici in twitter

Scritto da Massimo Ferraris domenica 14 marzo 2010 0 commenti

screenshot-tiny La pagina di Twitter ha la possibilità di essere personalizzata tramite sfondi presi a piacere su internet. Anche questo aiuta a farsi conoscere ed apprezzare (oltre ai contenuti, ovviamente…).

Per dare un tocco di “amicizia” al background possiamo utilizzare il servizio messo a disposizione da Twilk, tramite il quale possiamo creare un mosaico di tutti i contatti, sia follower che following.

La prima volta che ci si collega occorre inserire i dati del nostro account e poi scegliere se vogliamo solo chi ci segue, chi seguiamo o entrambi, oltre all’opzione che ci permette foto a colori o in bianco e nero.

Sino a qui è tutto gratuito, ma se vogliamo che il mosaico sia aggiornato costantemente da nuovi seguaci e altrettanto nuove (SIGH!…) defezioni, occorre spendere 5 euro al mese e Twilk farà tutto in automatico. Altrimenti se siete “parsimoniosi” vi toccherà farlo manualmente.

Cambiare il look a Facebook

Scritto da Massimo Ferraris sabato 13 marzo 2010 0 commenti

facebook_layouts Il tema scelto per Facebook sarà anche bello, poco affaticante per gli occhi, dalla scelta cromatica semplice ed essenziale, ma dopo un po’ stufa... E’ come un’auto appena acquistata in cui tutto sembra bello, ma poi si inizia a mettere coprisedili e quant’altro per cercare di personalizzarla.

Sul sito di Facebook non c’è comando o possibilità di intervenire sul layout, quindi dobbiamo obbligatoriamente rivolgerci ad un software “esterno” che possa agire sul browser e “virtualmente” variare il tema della pagina.

Tutto questo lo fa egregiamente Naevius Facebook Layouts un software per Windows che lavora “esclusivamente” con IE. Una volta installato sarà possibile intervenire sulla grafica della pagina di FB scegliendo tra i molti temi disponibili.

Purtroppo il cambiamento lo avvertiamo solo noi e solo dal nostro PC, perchè questo è lo scopo dell’applicazione. Non vi resta che sbizzarrirvi!… gancjo…

Senduit un host file a tempo

Scritto da Massimo Ferraris 0 commenti

senduitcat Perchè presentare un altro host file gratuito? Ma perchè lo spazio in rete non è mai abbastanza e per chi la condivisione è una “scelta di vita” ha bisogno di avere a portata di mouse nuove risorse.

Senduit, sito minimalista alla stregua di Google, ci permette l’upload di file non più grandi di 100 MB in quantità a piacere, mettendo una sorta di timer all’utilizzo degli stessi. Infatti sotto alla casella di scelta del file compare quella da cui selezionare la durata della permanenza sul sito, da un’ora ad una settimana con intervalli più o meno giornalieri.

Niente registrazione, nessun dato da fornire, solo alcune semplici regole che valgono ovunque, relative al materiale in sharing. Una volta caricati i file verranno forniti i link relativi da comunicare ai nostri contatti. Chi lo riceve può cliccarci sopra ed il download partirà automaticamente, con una discreta velocità.

Comodo ed utile soprattutto nella condivisione di documenti e piccoli album fotografici, ad uso personale, poichè non è contemplata la privacy e quindi occhio!…. gancjo…

Photo-Magician Il sogno di chiunque si trovi “tra le mani” cartelle di foto, magari scaricate dalla fotocamera o da internet, è quello di poterle ridimensionare a piacere tutte in una volta. In rete esistono molte web applications in grado di farlo, più o meno bene, ma occorre pur sempre un collegamento ad internet.

Per i possessori di Windows è disponibile Photo Magician, un piccolo programma di 1 MB con il quale possiamo andare a modificare le nostre foto con pochi click. All’interno esistono già alcuni parametri predefiniti, nel caso si volessero trasferire foto ad un iPhone o ad un Nintendo DS, oppure possiamo procedere a piacere indicando le dimensioni preferite.

Tra le opzioni ci sono quella di poter escludere il ridimensionamento di immagini che posseggono determinate dimensioni o qualità, la possibilità di sovrascrivere il file originale, creare delle sub-cartelle dove inserirle mantenendo gli originali e la funzione di salvataggio in un formato diverso.

Insomma, una bella applicazione che svolge egregiamente il proprio lavoro, ma per funzionare il sistema deve avere installato Framework .NET 2.0 (già implementato se usate Vista o 7).

Ubuntu e i formati proprietari

Scritto da Massimo Ferraris 0 commenti

ubuntu codec Il “neofita” che per la prima volta si avvicina al mondo Ubuntu rimane piacevolmente sorpreso quando, cercando di riprodurre un file mp3, il sistema gli chiede se vuole caricare il supporto a quel tipo di file, facendo tutto in automatico.

Sono i famosi “accorgimenti” che gli sviluppatori si sono inventati per far si che tale sistema operativo possa essere alla portata di tutti. Ma se all’inizio tutto questo possa sembrare una “magia”, a lungo andare la continua richiesta di plugin inizia a stufare più di uno, con il risultato finale che i più tanti tornano al vecchio Windows ed ai suoi bei pacchetti tipo K-lite.

Ma anche noi ubuntisti possiamo avere “tutti in una volta” i vari plugin e codec che ci permettono di vedere file AVI, DivX, mp3, applicazioni flash, java e quant’altro, grazie ad un semplice comando dato a terminale:

sudo apt-get install ubuntu-restricted-extras

Basta solo dare invio, inserire la password di amministratore, ridare invio e in pochi secondi tutti i principali supporti saranno soddisfatti.

Le applicazioni open source che vanno per la maggiore

Scritto da Massimo Ferraris venerdì 12 marzo 2010 0 commenti

sourceforge SourceForge, il “contenitore” di applicazioni open source più fornito e visitato al mondo, dopo 11 anni dalla sua nascita ha voluto creare una classifica dei download più “gettonati” di tutti i tempi, prendendo ovviamente come riferimento il proprio database.
Due milioni di utenti, 230.000 applicazioni presenti, contatti giornalieri sull’ordine di alcune decine di migliaia, sono questi i numeri che lo contraddistinguono. Ma quali sono le applicazioni che vanno “per la maggiore”? Ecco a voi la top ten, con a fianco il numero dei download:
    1. eMule: 520.970.337
    2. Vuze: 489.705.154
    3. Ares Galaxy: 217.874.303
    4. 7-Zip: 86.568.760
    5. FileZilla: 78.252.037
    6. GIMP per Windows: 69.140.671
    7. Audacity: 67.176.645
    8. PortableApps: 63.566.590
    9. DC++: 57.183.915
    10. Microsoft core fonts: 55.374.584

Disegnare con la voce

Scritto da Massimo Ferraris 0 commenti

faccia Il giorno in cui potremo agire con il pc senza bisogno di mouse o altre periferiche, ma usando solo la nostra voce non sembra poi così lontano. La tecnologia stà facendo passi da gigante in questo senso, cercando modi e sistemi per rendere user-friendly cellulari, palmari, netbook e quant’altra “diavoleria” del genere.

La strada sarà sicuramente ancora lunga, non facile, ma gli sperimentatori hanno imboccato questa “via” e presto i risultati si faranno vedere.

Un esempio di quanto è possibile fare ce lo dà Voice Draw, un’applicazione flash che funziona tramite l’utilizzo di un microfono. In base all’ampiezza del suono prodotto si può creare una serie di strumenti che ci permettono di spostare il cursore (che funge da pennello) sul desktop, tracciando linee che i più bravi riusciranno a tramutare in un disegno.

Nella foto potete osservare un esempio, che a detta degli autori è quanto di meglio si riesca a fare ad oggi. Tempi lunghi, quindi, prima poter ricreare la Gioconda, magari canticchiando sotto la doccia… gancjo…

Condividere foto, che passione!

Scritto da Massimo Ferraris 0 commenti

index Sebbene “inflazionato” il settore dedicato alla condivisione di foto non sembra mostrare segni di cedimento. Questo perchè, come si suol dire, “un’immagine vale più di mille parole” (o forse me lo sono inventato…) e quindi vacanze, compleanni, eventi, scatti di vita quotidiana o presi a casaccio devono essere mostrati ad amici e parenti per far vedere loro quanto siamo bravi.

Pictarine ci permette di prelevare foto da Facebook, Flickr e Picasa, creare un gruppo ed aspettare che esse vengano commentate e condivise ancora di più.

L’utilità di tutto questo? Semplice, raggruppare il materiale che si ritiene più opportuno senza il bisogno di utilizzare le reti sociali di cui sopra o ricorrere a quantità “smisurate” di link.

Parigi come non l’avete mai vista

Scritto da Massimo Ferraris 0 commenti

parigi Adoro Parigi, ci sono già stato ben sette volte e ci andrei anche in questo momento. Non si finisce mai di scoprirla, ed ogni volta che la si lascia ci si ripromette di tornarci….

In mancanza di meglio possiamo accontentarci di internet, delle migliaia di foto e articoli su di essa. Ma se volete una “panoramica” a 360° dettagliatissima, allora dovete non farvi mancare un giro su Paris 26 Gigapixels. Vi troverete praticamente Paris ai vostri piedi, dove poter zoomare su ogni particolare ed edificio, ricevere notizie e curiosità e lasciarsi cullare da una tipica musica francese (anche se dopo un po’….. capiamoci!…).

Una bella idea in attesa di una prossima “capatina” sotto la Tour… gancjo…

E se vuoi anche in

Statistiche

Iscriviti ai feed

puoi farlo anche via email:

Delivered by FeedBurner

Scrivi a gancjo

Translate this blog

parola di gancjo in...
Se qualcosa ti è piaciuto basta un click! Grazie.
Se qualcosa ti è piaciuto basta un click! Grazie.

Lettori che mi seguono

Antipixel