• TWJTTER
  • TWJTTER

Follow me...


Avvertenze

Parola di gancjo non puo’ considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07/03/2001.

L’ Autore non ha alcuna responsabilita’ sui contenuti dei siti in collegamento, sulla qualita’ o correttezza dei dati. Egli si riserva la facolta’ di rimuovere le informazioni, fornite da terzi, ritenute offensive o contrarie al buon costume.

Le immagini sono correlate agli argomenti di cui si scrive. Alcune, sono provenienti da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Qualora i soggetti proprietari fossero contrari alla pubblicazione non dovranno far altro che segnalarlo in modo da poter procedere ad una rapida eliminazione.


Creative Commons License Questo blog è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.


Se qualcosa ti è piaciuto basta un click! Grazie.

Post più popolari

Un riproduttore MP3 minimalista

Scritto da Massimo Ferraris lunedì 29 giugno 2009 0 commenti

Ridurre al massimo le applicazioni, renderle funzionali lo stretto necessario affinchè se ne possa fare un uso minimalista. E' questo che hanno pensato i creatori di M3, un player mp3 che in soli 100 Kb racchiude lo stretto necessario alla riproduzione dei brani.
Tutto è all'insegna dell'essenzialità. Un visore piccolissimo dove scorre il titolo, i tasti per la riproduzione e lo shuffle e infine la lista dei brani caricati.
La compatibilità è vastissima, si parte da windows 98 (prima edizione!...) sino ad arrivare a 7 ed è completamente freeware. Tutte le macchine, anche le più datate, sono le benvenute... gancjo...

Nel vasto "mare" di internet, dove tutto è possibile e quasi nulla è introvabile (forse la vera ricetta della coca-Cola...), quello del fotoritocco e degli effetti ad esso associati è un settore che sembra non conoscere crisi.
Siccome non sempre abbiamo bisogno di calarci nei panni di un grafico o di un pubblicitario, ma abbiamo solamente la necessità di rendere più allegra un'immagine, magari all'ultimo minuto (bigliettino di auguri dimenticato, scherzo al collega della scrivania di fronte...), possiamo fare un "salto" su siti come ad esempio quello di Tuxpi.
Niente registrazione, immagini al massimo del peso di 1 MB e tanti effetti a disposizione. Il tutto in pochi semplici passaggi ed alla fine un bel click col tasto destro per salvare il risultato finale.
Technorati tags: ,

Il titolo del blog è più o meno l'equivalente dell'originale inglese. ThisMoment è un grosso contenitore, una ennesima rete sociale dove poter caricare immagini e video tratte dalla vita di tutti i giorni avendo la possibilità di condividerla con l'umanità "in ascolto".
Niente di nuovo sotto il sole, ma comunque un ottimo servizio aggiornabile tramite Facebook e disponibile anche in versione per Apple iPhone.
In questi giorni il sito è praticamente innondato da messaggi, video e foto riguardanti Michael Jackson, un giusto tributo ad una delle persone più influenti del periodo a cavallo tra il ventesimo e ventunesimo secolo.
Se siete stufi dei soliti social network e volete qualcosa di nuovo vi consiglio di farci un giretto... gancjo...

Ubuntu: il problema del cestino che non si vuol svuotare

Scritto da Massimo Ferraris sabato 27 giugno 2009 0 commenti

Eliminare i files che si "buttano" nel cestino non è un grosso problema, ne sotto Windows ne sotto Ubuntu, a meno che alcuni di essi decidano di "stare bene" dove sono e non se ne vogliono andare.
Inutile continuare a selezionare la voce "svuota cestino", vi rimanderà sempre un errore del tipo "impossibile eliminare il file... bla bla bla".
Che fare dunque? Semplice: con pochi passaggi possiamo dire al sistema di forzarne l'eliminazione.
Dal menu Risorse selezioniamo la cartella home. Ora dobbiamo visualizzare i file nascosti andando a cliccare nell'apposita voce nel menu Visualizza oppure usando la combinazione di tasti CTRL+H.
Individuiamo la cartella .local e facciamoci sopra doppio click. All'interno troveremo un'ulteriore cartella Share al cui interno ne avrà un'altra chiamata Trash. All'interno di quest'ultimo apriamo quella chiamata Files, che contiene tutto ciò che è presente nel cestino.
Per eliminare i files "cocciuti" dobbiamo selezionarli e cancellarli usando la combinazione Maiuscolo (tasto shift, quello con la freccetta rivolta verso l'alto, per intenderci...) + Canc.
A questo punto "magicamente" spariranno ed avremo il cestino finalmente vuoto.
Technorati tags: ,

Masterizzare in esplora risorse di windows

Scritto da Massimo Ferraris venerdì 26 giugno 2009 0 commenti

Chi ha bisogno di lavorare col PC e non ha tempo da perdere con programmi di masterizzazione che gli complicano la vita, ma allo stesso tempo ha bisogno di un applicativo affidabile col quale salvare dati su supporto rigido, allora può provare Explore & Burn.
Il programma si integra perfettamente in Windows Explorer, creando una nuova voce da menu, accessibile tramite il tasto destro.
Per trasferire su CD i file basta selezionarli e cliccare sul comando. Immediatamente, mentre state lavorando, gli stessi verranno trasferiti. Ma il suo uso non si limita solo a questo, bensì è in grado di masterizzare anche immagini ISO, Joliet e UDF.
Il software è completamente gratuito e funziona con Windows con versioni da XP in poi. I supporti compatibili sono CD-R, CD-RW, DVD-R, DVD + R, DVD-RW, DVD + RW e dischi DVD-RAM, compresi dischi Dual Layer. Non c'è invece ancora la copatibilità con Blue-Ray e HD-DVD, ma in fondo chi li usa già?... gancjo...

Addio genio...

Scritto da Massimo Ferraris 2 commenti

 
1958  -  2009

La lingua non è più un problema con TweetTranslate

Scritto da Massimo Ferraris giovedì 25 giugno 2009 0 commenti

Finalmente un sito che promette quello che dice. Parlo di TweetTranslate, che già dal titolo lascia intendere quello a cui è destinato. Di una semplicità disarmante quanto utile, il sito è formato da poche righe da selezionare: la lingua originale, quella di destinazione, i dati d'account e la possibilità di rendere le impostazioni temporanee o permanenti.
Non manca il pulsante per "retwittare" il post tradotto in fondo alla pagina.
Veramente un ottimo servizio.

Filtrare i ReTweets

Scritto da Massimo Ferraris 0 commenti

Le notizie su Twitter si espandono in modo vertiginoso. Grazie alla possibilità di "retwittare" una notizia, il mondo è a conoscenza in tempo reale di tutto ciò che è indispensabile sapere (e non solo...). Ma questo continuo rimbalzare di notizie ha la brutta abitudine di essere duplicata all'infinito, per cui risulta difficile trovare notizie fresche ed interessanti che non siano ripetute massicciamente.
Per ottimizzare la ricerca esistono filtri che possono aiutare a "scremare". Uno di questi, utilissimo, utilizza una sigla che Twitter inserisce automaticamente a fine post ritrasmesso. Inserendo nella casella di testo il termine desiderato ed aggiungendo alla fine -RT, si avrà come risultato il comparire della notizia originale, senza i doppioni.
Un espediente comodo e veloce.

Un'immagine vale più di mille parole

Scritto da Massimo Ferraris mercoledì 24 giugno 2009 0 commenti

Forse non sarà un servizio indispensabile, forse non sarà il sito del secolo, ma sicuramente non pecca di originalità. Parlo di PicAnswer, una nuova comunità dove poter conoscere notizie relative ad un'immagine. Se ad esempio vi trovate tra le mani la foto di un personaggio pubblico che al momento non riuscite a ricordare, oppure un bel paesaggio, o ancora un particolare di un oggetto a cui non riuscite ad associare un nome, basta "uploddarla" ed aspettare che altri utenti non vi risolvano l'arcano.
Non usatela però per scoprire l'identità dell'amante del vostro partner... gancjo...

The West un gioco di ruolo da veri pistoleri

Scritto da Massimo Ferraris martedì 23 giugno 2009 0 commenti

Non so se vi è capitato di vedere, ma in questi giorni tutti i siti che riportano banner di Adsense (pure il mio...) sono bombardati dall'incessante pubblicità di un nuovo gioco di ruolo, The West, come in passato è già successo, ad esempio, con Ikariam
Ho voluto saperne di più e girando per la rete ho scoperto alcune caratteristiche che possono renderlo il gioco di ruolo del futuro prossimo. Come tutti i suoi "omologhi" il punto di forza risiede nell'interattività con gli altri giocatori, che vanno a popolare un mondo virtuale. In questo "universo parallelo" tutto è riferito all'epoca storica e a ciò che ad esso è legato, perciò in questo caso non mancheranno verdi praterie, coittadine con saloon, lo sceriffo, il maniscalco ed infine i classici duelli.
Basta iscriversi (gratuitamente), scegliere una propria identità ed iniziare a dare un senso al personaggio, facendogli trovare prima di utto un lavoro che lo possa sostenere. I più scaltri riusciranno in breve tempo a passare da semplice bracciante o inserviente di stalla a posizioni di rispetto come ad esempio il banchiere, oppure il becchino (anche allora facevano tanto grano...).
Il punto vitale del gioco è il saloon di Henry Walker, dove il barista (ed esperto affarista) saprà dare consigli ed affidarti missioni che ti daranno come premio oggetti ed esperienza di gioco.
Puoi scegliere di impersonare un uomo o una donna, essere un indiano, un bandito o un altro tra la miriade di personaggi disponibili.
Insomma, un'esperienza di gioco a 360°, dove puoi anche rilassarti, andando a cavallo a fare un giro tra i verdi pascoli del Texas. 

Un editor di immagini tascabile

Scritto da Massimo Ferraris 0 commenti

Ricerca, testo, link, immagini.... tutto questo "turbimìnio" di cose sono la "quotidianità" per chi gestisce un blog e ama informare gli altri su qualcosa che lo appassiona. Ne so qualcosa anch'io, essendo letteralmente "malato" di tecnologia e di internet.
"Meglio essere così che passare tutto il giorno a perdere tempo in un bar" mi ha detto una volta un mio amico, forse non sapendo che con i portatili e la tecnologia wireless oggi è possibile conciliare le due cose... Battutaccia....
Mi piace scrivere e mi piace farlo comodamente, avendo sempre i miei strumenti a portata di mano. I miei PC di casa sono tutti equipaggiati con gli stessi accessori, persino quelli dei ragazzi....
Ma quando sono fuori casa, e mi trovo a lavorare con una macchina non mia, non posso certo caricarci sopra i miei "attrezzi del mestiere"; come fare allora? Semplice, usando degli applicativi che funzionano da pendrive senza installazione.
Uno di questi, veramente fantastico, si chiama Fotografix ed ho scelto di usare questo applicativo in Windows perchè in questo modo vado sul sicuro (linux nonostante tutto è ancora una bestia rara...).
Di piccolissime dimensioni (circa 300 kb) contiene tutto l'occorrente per agire in modo immediato (è piuttosto veloce) sulle immagini da inserire nei post. 
D'altronde un articolo senza il corredo di un immagine è un qualcosa che difficilmente attira l'attenzione del lettore.

DiscWrapper per stampare i DVD

Scritto da Massimo Ferraris 0 commenti

Quello che vado a presentare non vuole essere un modo per incentivare la pirateria, già di per se "robustamente" diffusa, ma quello di presentare un tipo di software che nel panorama Linux è scarsamente presente, cioè quello legato alle utility di stampa.
Nonostante i grandi passi avanti fatti dagli sviluppatori e programmatori che oggi giorno riesco a far "digerire" alle varie distribuzioni quasi tutte le stampanti, mancava la possibilità di poter stampare su DVD o CD printable immagini e scritte.
L'ho scoperto cercando appunto una applicazione del genere per la mia Epson R220, e ho trovato DiscWrapper 1.2.2, disponibile solo per Linux (finalmente qualcosa no-Mac e no-Win!...).
Voglio subito precisare che non sono riuscito a stampare, nonostante abbia perso parecchio tempo nell'intento, ma prima di arrendermi ho scoperto tramite il forum che oltre ai driver devono essere presenti nel sistema operativo alcune librerie che andrò a cercare (prima leggere le istruzioni, come sempre, non fate come me...).
Il progetto è in fase di sviluppo, ma il sito ho notato che è piuttosto "animato". 
Teniamo dunque d'occhio l'evolversi e se siamo a conoscenza di metodi funzionali informiamo gli sviluppatori: in fondo l'open source vive anche di questo... gancjo...

CrowdEye l'alternativa a Twitter Search

Scritto da Massimo Ferraris lunedì 22 giugno 2009 0 commenti

Grazie alla "fuga" di menti da casa Microsoft, si sta assistendo alla nascita di nuove realtà su internet. Ex sviluppatori, dirigenti e "semplici" programmatori, ricchi di idee e voglia di fare (guadagnare?...) stanno dando vita a social network, motori di ricerca e quant'altro.
Ken Moss è uno di essi ed ha avuto la brillante idea di fare concorrenza "nientepopodimeno" a Twitter Search. CrowdEye, questo il nome del progetto, è ancora in fase beta, ma promette di diventare un punto di riferimento per le "tweet-ricerche".
Avendo alle spalle il supporto (ed i soldini...) di casa Google non potrà che diventare un ennesimo successo.
I risultati di ricerca vengono mostrati come un grafico a barre con le voci di riferimento raccolte in una tag cloud.
E' possibile in questo modo affinare la ricerca scegliendo man mano il termine più appropriato.
Ho voluto fare una prova partendo da Barack Obama sino ad arrivare al cane del Presidente. Tramite ricerche mirate ho trovato alcune notizie relative al simpatico animaletto in pochi semplici passaggi.
Sicuramente da mettere nella "casetta degli attrezzi".

Codec video da veri comunisti

Scritto da Massimo Ferraris venerdì 19 giugno 2009 0 commenti

Immagine Una curiosità, una passione o solamente voglia di divertirsi? Mah, non saprei, ma la grafica di questa raccolta di codecs (davvero  ottima) per riprodurre qualsiasi filmato sotto Windows ha un sapore vagamente nostalgico.

Già dal nome Combined Community Codec Pack (CCCP) acronimo che utilizza la vecchia sigla delle repubbliche socialiste sovietiche e dal logo uno ha paura di vedersi piombare in casa il KGB non appena lo si scarica…

Invece, a parte tutto questo, la raccolta è piuttosto minuziosa e comprende pure qualcosa in pi, come ad esempio Home Cinema Media Player e Zoom Player.

Il tutto gratuito e prelevabile da qui.

Technorati Tag:

Qual'è il termine più usato? Quale la frase? Che percenttuale di popolarità ha su Twitter Google rispetto a Bing?
Tante domande che a volte ci siamo posti, più che altro per curiosità. 
TweetVolume può rispondere a questi quesiti tramite l'inserimento delle parole o delle frasi desiderate nelle caselle di testo. Quello che ci ritorna è un grafico con alla base il numero di volte in cui i termini di ricerca compaiono nei post di Twitter.

Ubuntu: lavorare con i pdf

Scritto da Massimo Ferraris giovedì 18 giugno 2009 0 commenti

Mi trovo spesso tra le mani documenti pdf che utilizzo per lavoro o per ricerche personali. Il più delle volte di uno stesso documento mi servono poche righe, magari sparse qua e la e sarebbe perciò utile avere uno strumento che possa "riunire" il tutto.
Usando Ubuntu ho scoperto un interessante applicazione, PDF-Shuffler, con la quale poter fare ciò che si vuole con essi. Almeno, sino ad un certo punto e lavorando con file non protetti da password.
Con esso possiamo procedere all'estrapolazione, all'unione, alla divisione e anche alla rotazione dei documenti.
Come al solito è possibile installarlo facilmente prelevando il pacchetto .deb e farci sopra un bel doppio click. L'uso è di una semplicità estrema.
Lo potete trovare qui.

Un avatar in stile Wii

Scritto da Massimo Ferraris 0 commenti

Ho acquistato la Wii un paio di mesi fa, tanto per vedere se effettivamente era così divertente come la descrivevano. Risultato: sono diventato un Wii-dipendente, assuefatto al 100% a questa scatoletta comandabile tramite quel fantastico mezzo che è il wiimote.
Non contento di aver già speso un capitale nella console e in una decina di giochi, un paio di settimane fa (al momento dell'uscita) mi sono "impossessato" di EA sport. Ho iniziato il ciclo di esercizi e vi posso assicurare che i primi 5 giorni sono stati da "coma": muscoli di gambe e braccia doloranti, addominali che non volevano farmi stare in posizione eretta e altri dolorini dovuti alla "messa in moto" di muscoli a me sconosciuti...
Quindi, a costo di passare per sponsor, vi consiglio "caldamente" il suo acquisto: non ne farete più a meno!
Detto questo, tanto per sfogarmi un po' (il lavoro e il caldo stanno limitando la stesura di post, ma a quanto pare non sono il solo...), vi voglio consigliare un sito accessibile senza registrazione tramite il quale creare avatar sulla "falsa riga" dei famosi Mii della Wii.
My Avatar Editor, questo è il suo nome, mette a disposizione un pannello e tutti gli strumenti utili alla creazione e modifica di un avatar. Supporta anche l'upload di un file .mii, creato dalla console. Le modalità per fare questo sono precisate nel vasto "mare" di spiegazioni presente sul sito.
Ora corro a farmene uno anch'io... un ludico gancjo...

UTorrent un client leggero ed affidabile

Scritto da Massimo Ferraris lunedì 15 giugno 2009 0 commenti

utorrent client

Nonostante sia da parecchio tempo sul mercato, questo client torrent non finisce mai di migliorarsi. La nuova versione 1.8.3 Build 15638 pur non discostando visivamente da quella precedente presenta parecchie correzioni di bug che rendono l’applicazione sempre più performante. Il tutto in soli 300 kb di peso.

Disponibile in tutte le principali lingue ( e non solo, sono più di una quarantina) è assolutamente gratuito e può essere scaricato dal sito ufficiale.
Technorati Tag: ,

image Non si sente parlare d’altro, Bing ormai sta monopolizzando le notizie su internet. Non passa giorno che illustri siti non riportino almeno un articolo su di esso. I programmatori di casa Microsoft “gongolano” e si affrettano a perfezionare la “creatura”, dotandola di utility e interfaccia grafica che possa in questo modo far dire se non addio almeno arrivederci a Google.

Ammetto di averlo affiancato alla “madre di tutti i motori” come secondo sito di ricerca e lo sto usando per testarne le qualità e i risultati. Non c’è che dire: se questo è il buongiorno la Microsoft sta facendo proprio un bel lavoro. Tutto si vedrà tra qualche tempo, per ora lasciamolo “bollire nel suo brodo”.

A proposito di Bing ho letto una notizia confortante riguardo ai contenuti pornografici che sempre più spesso “farciscono” pagine web all’apparenza “innocue”. A quanto pare il motore di ricerca sarà dotato di un filtro “parental control” con il quale poter impostare l’accesso a contenuti foto e video. Per essere ancora più sicuri, Bing ha dotato questi siti di un’estensione particolare, del tipo explicit.bing.net, quindi se si incappa in questo URL vuol dire “stop ai bambini”!

Un utile strumento, valido sia per uso casalingo che per istituti scolastici.

Technorati Tag: ,

Portare il desktop in superficie

Scritto da Massimo Ferraris domenica 14 giugno 2009 0 commenti

DT_Screen Chi lavora con Windows forse conosce la combinazione di tasti WIN + D per visualizzare immediatamente il desktop, ma così facendo tutte le cartelle vengono portate nella barra degli strumenti, eliminando la loro posizione originaria.

Come fare quindi per poter accedere alle icone presenti sul desktop senza dover toccare le cartelle? Semplice: portando la scrivania “in superficie”. E con questo chiudo l’articolo….

Ah, dimenticavo “la minuzia” di spiegare come… (un gancjo ilare e scherzoso!). Basta scaricare una piccola applicazione del tutto gratuita chiamata Desk Topmost, installarla e configurarla. Alla pressione di un solo tasto vedrete “affiorare” le icone del desktop, mentre le cartelle avranno un effetto ad “immersione”.

Bello da vedere, gratuito e sicuramente di indubbia utilità. Solo per sistemi Windows (gira su tutti).

Ubuntu: Q DVD Author 1.9.0

Scritto da Massimo Ferraris 0 commenti

dvd-author La nuova versione di questo utilissimo programma è stata rilasciata per Jaunty e Hardy a 32 e 64 bit. Il suo uso, per chi non ne avesse mai sentito parlare, è indirizzato alla creazione di menù per DVD in modo completo e semi-professionale. Tutti i passaggi che portano alla creazione sono intuitivi e di semplice utilizzo. Non c’è limita al numero di sotto menù da inserire, così pure all’inserimento di sottotitoli e colonne sonore.

Nutrita la sezione riguardante i temi e sfondi.

Il pacchetto è già pronto e scaricabile dal sito di Getdeb. Una volta installato è disponibile sotto Applicazioni> Audio & Video> QDVDAuthor.

Technorati Tag: ,

flickoramacoverflow La ricerca delle foto su Flickr, a volte noiosa e statica, può diventare un piacevole passatempo utilizzando il servizio messo a disposizione da Flickorama. Le immagini trovate sono mostrate sotto forma di 3D photostream, ovvero in una sorta di “passerella” animata dove le foto scorrono al comando del mouse.

Varie le opzioni, a patire dalla ricerca (filtri, tag) sino a quelle della visualizzazione (anello, cumulo, griglia). Le immagini possono essere commentate e condivise. Insomma, un’ottima alternativa alla solita ricerca.

Un piccolo lettore di documenti docx

Scritto da Massimo Ferraris venerdì 12 giugno 2009 0 commenti

word-reader Da tempo si aspettava un lettore di documenti che supportasse l’ultima versione del formato doc di Word, e finalmente lo abbiamo “tra le mani”. Word Reader 5.0, come dice il nome, si occupa di rendere disponibili i documenti docx senza aver bisogno di avere la suite di Office installata.

Ma non si limita solo a questo: infatti supporta anche i formati doc, text, rtf e HTML, quelli cioè più usati dai programmi di word processing. Forse l’aggiunta della possibilità di aprire i file pdf sarebbe stata una scelta ottimale. Pazienza, visto che esistono parecchi programmi alternativi ad Adobe e del tutto gratuiti che svolgono egregiamente il loro compito. Io ad esempio uso Foxit Reader.

Word Reader 5.0 pesa solo 5 MB e può essere comodamente trasportato su una pendrive. Funziona solo con XP e Vista.

Technorati Tag: ,,

Google Translation Toolkit

Scritto da Massimo Ferraris 0 commenti

image Sono un “massiccio” utilizzatore di Google Translate, nel senso che mi piace sapere come la pensano blogger di tutto il mondo su un determinato argomento. Perciò, avendo solo una conoscenza poco più che scolastica della lingua inglese e una superficiale di spagnolo, mi rendo conto che senza questo servizio tedesco, francese, ed altri idiomi sarebbero fuori dalla mia comprensione.

Il copia e incolla che usualmente si utilizza per poter rendere comprensibili i testi è una funzione utilissima, ma ora Google si evolve e ci regala il suo Kit, con il quale poter caricare documenti di testo dal nostro hard disk. E non solo: la formattazione finale, se si tratta di formati Word o Openoffice, viene mantenuta il più possibile uguale all’originale. Altra utile funzione è quella di poter intervenire sul testo tradotto, cosa che Google Translate classico non permette.

I formati supportati sono HTML, doc, rtf, odt e txt. L’unica limitazione è la dimensione del file caricato, che non può superare 1 MB.

Il tutto online e come al solito gratisss… gancjo…

Scoprire il paese d’origine dei visitatori

Scritto da Massimo Ferraris mercoledì 10 giugno 2009 0 commenti

flagcounter Usando alcuni strumenti disponibili in rete mi sono accorto che i lettori del blog non si focalizzano solo sul territorio italiano, bensì provengono da qualsiasi parte del mondo. Questo perchè le notizie contenute possono essere benissimo essere d’aiuto a chiunque e, per quanto riguarda la lingua, non è difficile avere avere una traduzione comprensibile usando ad esempio Google Translate.

Io stesso sono abbonato ai feed di parecchi siti stranieri che consulto quotidianamente. Ho voluto inserire nel blog un contatore gratuito chiamato FlagCounter che mostra il paese d’origine dei visitatori e li divide assegnandogli una percentuale.

Il contatore è configurabile ed è possibile personalizzarlo inserendo sino a 18 paesi diversi scegliendoli a nostro gusto. Provare non costa nulla, così tanto per vedere ad esempio quanti americani “gradiscono” parola di gancjo…

Un servizio per URL “ballerini”

Scritto da Massimo Ferraris domenica 7 giugno 2009 0 commenti

notify-mee A volte capita di veder sparire improvvisamente una pagina web, senza nessuna ragione apparente, senza che sullo stesso non sia stato messo nessun messaggio di manutenzione o “chiusura per ferie”…

E invece di punto in bianco il sito non è più disponibile e la “disperazione” inizia a prendere piede, perchè magari su quelle pagine avete una fitta corrispondenza con amici conosciuti sul web, oppure perchè contiene informazioni importanti per il vostro lavoro.

Inizia quindi il frenetico ( ed esasperante…) lavoro di accesso per vedere se l’URL è di nuovo disponibile, cliccando sul link ogni 5 minuti. Situazione piuttosto frustrante e dagli scarsi risultati, perchè a volte, non si sa bene perchè, il pc va “in palla” e rifiuta la richiesta continua di accesso, anche se questo è di nuovo disponibile.

Che fare allora? Basta usare il servizio gratuito fornito da NOTIFY MEE per essere avvisati del ritorno “tra noi” dell’amato sito. Il tutto è costituito da due caselle di testo, notify me when (URl scomparso) is up again e to this email (la vostra) please (un tocco di gentilezza non guasta mai).

A questo punto basta tenere sott’occhio la posta, magari usando un sistema di notifica tipo Incredimail che ti avvisa sul desktop dell’arrivo di messaggi, ed il gioco è fatto!… gancjo…

Technorati Tag: ,

SpreadUbuntu la community divulgativa

Scritto da Massimo Ferraris sabato 6 giugno 2009 0 commenti

logo Segnalo con particolare piacere il progetto SpreadUbuntu, a firma Canonical, il quale raccoglie da tutto il mondo creazioni di tutti i tipi proposte da utenti con l’intento di far conoscere sempre di più Ubuntu.

Qui vengono rese disponibili le risorse caricate, si tratti di semplici poster promozionali, di software o di guide. Il tutto è diviso per idioma e tipologia di materiale.

L’intento, come si legge nella home page, è quello di cercare di “portare via una fetta di mercato a Microsoft”. Sono sicuro che il tempo renderà giustizia a questa ottima distribuzione e a tutte quelle migliaia di “anonime” e “squattrinate” menti che partecipano allo sviluppo ed alla divulgazione senza chiedere nulla in cambio… gancjo…

I promemoria sul desktop

Scritto da Massimo Ferraris 0 commenti

FreebieNotes Forse sarà l’età, forse i troppi impegni, o forse la poca voglia di affrontare le scadenze che la vita quotidiana ci presenta, fatto sta che diventano sempre più comodi i post-it.

Quei simpatici fogliettini gialli che vengono appiccicati senza ritegno in giro per la casa hanno la brutta abitudine di staccarsi proprio il giorno prima di quando il loro uso è necessario. Inutile dannarsi o tentare causa verso la casa produttrice, quando il danno è fatto occorre pensare a qualcosa di più sicuro, che magari oltre che ricordarci le scadenze ce le “suoni” anche.

Lo so, ci sono i palmari, cellulari, agende elettroniche, lavagne parlanti, cose assolutamente utili (basta averle a portata di mano). Chi invece fa del computer una “estensione” della propria persona e lo porta praticamente ovunque, può utilizzarlo anche come “segretario personale”.

Con un comodo programma freeware (windows only…) possiamo avere sul desktop una piccola agendina, tramite la quale potremo scrivere post-it ed avere tutte le scadenze sott’occhio. Freebie Notes possiede tutto l’occorrente di una vera agenda, con varie possibilità, tra le quali poter salvare in automatico gli appunti e creare una lista di impegni visualizzabili allo scorrere del mouse. Inoltre possiamo associare tutte le funzioni ad un allarme sonoro personalizzabile (i file devono essere .wav).

Un ottimo strumento, adatto però a chi del computer ne fa una ragione di vita e di lavoro, restandoci attaccato giorno e notte… gancjo…

Un software minimo per masterizzare ISO

Scritto da Massimo Ferraris mercoledì 3 giugno 2009 0 commenti

PCWinISOBurn Quando capita di incontrare su internet immagini da scaricare, ad esempio nel caso di sistemi operativi linux, la quasi totalità di essi è in formato ISO. Questo più che altro per la praticità del formato, compatibile praticamente con tutti i software di masterizzazione.
Per chi usa Windows e non sente il bisogno di avere installati programmi “corposi” come Nero, può utilizzare software alternativi mirati e di piccolo peso. Pochi post fa ho presentato Totally Free Burner, una suite completa e free che in soli 2 MB contiene tutto “lo stretto necessario”.
Ma riducendoci ancora di più “all’osso” e volendo solo qualcosa che ci permetta di masterizzare le ISO in modo sicuro, semplice e gratuito, allora possiamo prendere in considerazione PCWin Iso Burn. 1,9 MB di grandezza, soli due tasti (uno per caricare l’immagine e l’altro per masterizzare) e un help essenziale (sfido chiunque ad usarlo, data la semplicità…).
Collegatevi, prelevate e masterizzate… gancjo…

ctrl-alt-backspace Sino alla precedente versione di Ubuntu (la 8.10), chi si trovava nelle “canne” e non sapeva che pesci pigliare quando il pc andava in crash o qualche applicazione si metteva a fare “le bizze”, non faceva altro che premere la combinazioni dei tasti CTRL+ALT+BACKSPACE ed in questo modo riavviava il server grafico X.

MA ora, in Jaunty, questa funzione è “stranamente” sparita e a nulla serve continuare a premere i 3 tasti all’infinito. Perchè tutto questo? Non penso per evitare la pressione accidentale della combinazione da parte di qualche utente (a meno che non abbia mani da ET…), quindi resta un mistero la scelta dei programmatori. Forse perchè pensano che la 9.04 sia la versione a prova di qualsiasi tipo di blocco?… Mah, fatto sta che per chi è “affezionato” al comando da tastiera esiste il modo per poterlo riavere “tra noi”.

Nei repository è presente il pacchetto chiamato dontzap, installabile da terminale con:

sudo aptitude install dontzap

L’uso è semplice, sempre da terminale basta digitare il comando:

sudo dontzap –disable

per abilitarlo, e per poterlo escludere:

sudo dontzap –enable

Semplice, rapido ed indolore… gancjo…

Technorati Tag: ,

Trasferire in p2p tramite browser

Scritto da Massimo Ferraris martedì 2 giugno 2009 0 commenti

FOM beta Quello della condivisione dei file, specialmente per lavoro, è un problema che assilla migliaia di utenti. Quando si ha la necessità di dover trasferire file di grosse dimensioni in modo rapido ed immediato, non sempre si sa a che “santo rivolgersi”.

Il metodo più immediato è sicuramente quello del p2p, ma pochi servizi in rete rendono questo metodo veloce ed affidabile.

Per cercare di colmare questa lacuna è stato creato Files Over Miles, ancora in versione beta ma assolutamente funzionante. Senza bisogno di server intermedi si occupa di caricare i vostri files (dimensioni a piacere), creare un URL e fornirvelo.

A questo punto possiamo comunicarlo a chi ci interessa, magari chiamandolo col cellulare o via email. Chi sta “dall’altra parte” deve avere l’accortezza di tenere aperto il browser  sino a download completato; non è previsto il ripristino, perciò in caso di interruzione si dovrà ricominciare da capo.

La velocità di trasferimento è dichiarata “high speed”, quindi perchè non provare?

Siamo tutti DJ!

Scritto da Massimo Ferraris 0 commenti

looplabs Con le opportunità messe a disposizione dalla rete, tutti noi possiamo trasformarci, all’occorrenza, in pittori, scrittori, giornalisti, esperti in sondaggi e… musicisti! Proprio così, anche senza nemmeno conoscere i nomi delle sette note (o sono sei, mah…) possiamo creare brani musicali degni di veri professionisti grazie a Looplabs, un sito dal contenuto e grafica professionali.
Pur non potendo caricare i nostri mp3, per ovvii motivi di copyright, ci possiamo sbizzarrire usando le 800 basi presenti nel database del sito.
Di primo acchito può sembrare complicato, ma bastano pochi minuti per comprendere le nozioni di base. Una delle cose più coinvolgenti è quella di poter interagire con altri utenti al fine di creare musiche collaborative. Con a disposizione 32 canali completamente indipendenti su cui lavorare non si correrà certo il rischio di limitarci ad inventare musichette come Fra Martino… gancjo…

Fotoefectos anima le tue foto

Scritto da Massimo Ferraris 0 commenti

final_9501059010.jpg Nonostante non sia l’unico prodotto “sul mercato” ad offrire un servizio così, Fotoefectos possiede una miriade di effetti nuovi da applicare alle immagini. Lo scopo principale è quello di andare a sostituire il volto di personaggi famosi con uno a nostra scelta, ma oltre a questo possiamo creare gif animate, oppure aggiungere elementi decorativi.

Tutte le categorie sono divise per tipo e vi assicuro che sono davvero tante. Fateci un salto e cominciate a divertirvi… gancjo…

Gadget

Questi contenuti non sono ancora disponibili su connessioni criptate.

Statistiche

Iscriviti ai feed

puoi farlo anche via email:

Delivered by FeedBurner

Scrivi a gancjo

Translate this blog

parola di gancjo in...
Se qualcosa ti è piaciuto basta un click! Grazie.
Se qualcosa ti è piaciuto basta un click! Grazie.

Lettori che mi seguono

Antipixel